About lacimetta

English teacher, mum, blogger, interested in Web 2.0 and its impact on learning, education & literature.

LOCKDOWN: Netflix series

Tutta Italia è in lockdown. Dobbiamo restare a casa se vogliamo arginare questo coronavirus. Sebbene io sia in pensione, mai come adesso sento vicine le colleghe/i che so essere impegnate nella didattica a distanza, i genitori alle prese con nuove attività più o meno condivise o coerenti e gli studenti che devono fare passare le lunghe giornate, senza aperitivi, discoteche, attese alla fermata dell’autobus, amici da incontrare e pomeriggi tra palestre, piscine, e uno scorrere della vita frenetico. Adesso le ore sono tutte da riempire; anche con hobbies e una tv che sia inutile ma abbia un suo senso e significato. Non ho più i gruppi delle mie ex-classi su Telegram, con le quali ero sempre in contatto – a volte non desiderato immagino 😉 – poiché non volevo intromettermi e interferire in alcun modo nella loro nuova vita con le nuove docenti. Tuttavia penso a come potrei rendermi utile. Alcune colleghe che mi seguono sul Blog da tutta Italia mi hanno scritto su Gmail, e chiesto consigli. Mi hanno motivata a condividere ciò che posso. Oggi parleremo di film che si prestano alle più svariate attività a distanza: commenti in video-conferenza o stesura di essays, letters, emails, interviews, trailers.

Per una didattica interattiva ci sono ormai fior di esperti con tutorial su piattaforme e-learning e piattaforme per video chiamateGoogle Meet da oggi offerto gratuitamente o Jitsi, piattaforma di video- conferenza gratuita e opensource. Ecco un videotutorial di Maria Rosaria Grasso che ringrazio.

Vorrei concentrarmi sull’utilizzo, da parte dei ragazzi e dei docenti di Netflixservizio di streaming che offre una varietà di serie TV, film, documentari pluripremiati e tanto altro su una vasta gamma di dispositivi connessi a Internet – e le sue serie televisive in lingua originale, fruibili dalla tv, dal pc e dai tablet – iPad con apposita App o GooglePlay o Android.

Gli studenti vivono di queste serie televisive, sono parte del loro universo. Che ci piaccia o no, credo sia molto stimolante condividerne la visione, discuterne le tematiche e il modo in cui vengono proposte e trattate per sviluppare in tal modo quel pensiero critico, Criticall Thinking, che è l’obiettivo finale del nostro insegnamento. La lista che segue, da verificare se adatta a voi e ai vostri studenti, comprende alcune serie preferite dagli adolescenti. Ogni titolo ha il link così potete vedere bene di cosa si tratta anche se magari le conoscete già in prima persona. Io stessa sono addicted to series e ne parlavo spesso coi ragazzi. Alcune serie le ho conosciute su consiglio di mio figlio, altre di studenti, amici o giornali.

Atypical, my favourite. Riverdale. Sex Education (V.M.14). Stranger Things (V.M.14), A series of Unfortunate Events, Thirteen Reasons(V.M.14) The Crown magari un episodio solo, se lo trovassero noioso. Sherlock per gli amanti di Conan Doyle e se non altro per il perfetto inglese di Benedict Cumberbatch che adoro! Ho messo appositamente il link alle serie perché è assolutamente doveroso e necessario che, se si decide di trattare una serie, il docente e il genitore se le guardi a sua volta poiché, alcune in particolare, trattano tematiche delicate – suicidio, sesso, trasgressione – e, che lo si voglia o no, i ragazzi se le guardano e fanno Binge Watching 😉

The LANGUAGE SKILLS that can be practised are a lot: Improving vocabulary using subtitle translations; Developing listening skills with a little practice everyday; Improving speaking fluency and pronunciation by “shadowing”;Practicing listening to different accents & last but not least Talking about it!

Mi sento di consigliare questo website: 7 BEST SILENT SHORT MOVIES che offrono la possibilità di trattare tematiche specifiche. L’ho scoperto frequentando un interessante Mooc della BBC. Trovate lì anche i lesson plan che potete adattare o trarre degli spunti.

My absolutely favourite website to use videos in the classroom is FILM ENGLISH by Kieran Donaghy. If you use it you can make a donation as it’s really stunning. You can choose a movie according to the topic or language level and send the link to your students asking them to carry on some of the suggested tasks. I used them several times in class and we enjoyed them very much.

Concludo per ora con i trailer di alcuni splendidi documentaries che i ragazzi potrebbero guardarsi, sempre in inglese coi sottotitoli. Tales of Light e Our Planet. Possono seguire attività di creative writing, podcasts, interviews che sicuramente già fate o potete trovare negli altri miei post. Se avete consigli o suggerimenti su altre serie lasciate sotto un commento che sarebbe graditissimo!! Grazie

We need Beauty now, more than ever.

PER UNA DIDATTICA CON MENO DISTANZA

Buongiorno a tutti. In questi gironi di isolamento forzato e scuole chiuse seguo con interesse e partecipazione questo delirio digitale che sembra avere colto il mondo della scuola. Vedo colleghe/i alle prese con strumenti mai utilizzati prima e magari in difficoltà per le mille difficoltà che la tecnologia spesso comporta – siti intasati, wi-fi debole, poca collaborazione. Non sono novità, ci siamo passati tutti. I social docenti sono un continuo “Help Me”. Credo che nessuna app, nessun video inviato sostituirà mai la presenza di studenti e docenti perchè l’educazione è basata sull’empatia. La didattica digitale, sappiamo bene che non è trasmissiva quindi non si limita mai alla pura trasmissione di contenuti, non è sostituire le lezioni frontali con noiosi video di spiegazioni o allegati in PDF. Tale didattica deve essere interattiva, coinvolgente e presuppone collaborazione e creatività attiva da parte degli studenti. Vorrei rendermi utile tuttavia, condividendo dei video- tutorial che avevo creato quando insegnavo e che possono tornarvi utili oggi. Il tono è informale e non sono super professionali come altri che forse troverete online ma servono allo scopo. Ho passato 22 anni nel mio Liceo Grigoletti e ho sempre a cuore colleghe/i e studenti.

Per registrare lo schermo delle vostre presentazioni c’è SCREENCAST-O- MATIC.

L’utilizzo di Adobe Spark è favoloso per creare video dei materiali di lezioni basate su utilizzo di immagini o delle storie – luoghi e musica – che volete condividere.

Ho visto in questi giorni richiedere aiuto per piattaforme di QUIZ con risposta immediata ma che permettessero al docente di analizzare ed archiviare i risultati dei singoli allievi. Io usavo SOCRATIVE e mi sono sempre trovata benissimo. Chiaramente lo usavo in classe ma si può anche utilizzare a distanza. Ci sono anche i Google forms/Google moduli, altrettanto validi, anzi meglio qualora integrati nella Classroom ma mi pare di tutorial ce ne siano in giro molti. Kahoot va benissimo se lanciato come challenge/sfida ma lo trovo più adatto ad una didattica in presenza. Se non altro per il divertimento 🙂

Un’attività importante in questo periodo di chiusura delle istituzioni scolastiche ritengo sia la possibilità per il docente, e per gli studenti, di lavorare sulla SCRITTURA creando documenti condivisi e di lavorare in modalità cooperativa. Certo per chi ha la suite Google Classroom o altre piattaforme di e-learning tutto ciò è scontato. Ma nel caso non lo fosse condivido due video per iniziare a farlo con un semplice account Gmail e nel Drive i Google Docs Shared/condivisi. Lo utilizzo moltissimo anche adesso che, nell’ambito del progetto del Cro, Scuola in Ospedale, spesso correggo e commento documenti dei ragazzi che essendo in trattamenti chemioterapici, sono immuni-depressi e non possiamo lavorare col cartaceo.

Infine, per tutti i teachers of English, who are teaching literature, anziché condividere dei video su autori fatti da me che ogni docente dovrebbe fare in modo personale per le sue classi, o introduzioni a correnti letterarie e autori che sono fatti benissimo dai professionisti dei testi in adozione, sempre nell’ottica di una didattica digitale che presupponga una produzione finale da parte dello studente, come esempio di didattica Peer to Peer, condivido un Padlet con deii video realizzati da miei ex-studenti. Forse ai ragazzi a casa potrà interessare vedere e sentire cosa i compagni magari lontani hanno fatto e cosa potrebbero fare anche loro utilizzando gli strumenti sopra condivisi di Screencast. Oppure semplicemente per ripassare.

Creato con Padlet

Se avete commenti o richieste di aiuto o di specifici tutorial, scrivete sotto e sarà un piacere per me essere utile. Nel Blog trovate tanti esempi di lavori fatti dagli studenti. Buon lavoro!!